Come diventare un maschio alfa (e perché dovresti farlo)

Il maschio alfa è colui che, in un gruppo, domina. Ma non lo fa con la forza, né con la violenza, bensì con il rispetto che si è guadagnato giorno dopo giorno. Un maschio alfa è colui in grado di attirare a sé altre persone, di conquistarle con il carisma e con il suo fascino. E questo funziona sia con altri uomini che con le donne.

E’ poi ovvio che con altri uomini il risultato sarà quello di essere visto come un leader, mentre con le donne si potranno avere delle maggiori opportunità di seduzione.

Ma come si fa a diventare il leader di un gruppo? Come si diventa un maschio alfa?

Per prima cosa bisogna capire che alcune domande non vanno mai fatte. Cose del tipo “ti piaccio?” oppure “se faccio così va bene?” non fanno parte del vocabolario di un leader. Chi è a capo di un gruppo sa l’importanza di prendere delle decisioni e sa farlo, non c’è altra strada. Chi guida un gruppo di persone sà che è lui quello che deve indicare la strada, non il contrario.

Un leader è colui che dice “perché non mi offri da bere” (in questa maniera fai capire che la tua compagnia ha un costo) oppure “ci stai provando con me?” (rivolta ad una ragazza, fa capire che il leader è sicuro di sè e che è lei che vuole averlo). Insomma, quel genere di frasi che fanno capire che sei un uomo impegnato e ricercato, che hai persone che ti cercano e ti desiderano.

Lo stesso discorso vale ovviamente anche in un gruppo di uomini, in cui è importante imporsi come un leader, come una persona che sa quello che vuole e che sa come prenderla.

Diventare un maschio alfa non è una cosa facile, non si fa dall’oggi al domani e, soprattutto, se fino ad oggi in un gruppo sei sempre stato in disparte, è ancora più difficile (perché le altre persone del gruppo si sono fatte dei preconcetti su di te).

Nonostante questo, le ricompense saranno enormi, e questo vale più di tutta la fatica fatta per essere un alfa.

Leave a Reply