Consigli per durare di più a letto

Il problema del sesso è spesso quello della durata. Il punto fondamentale è che gli uomini, dopo l’orgasmo, impiegano un po’ di tempo prima di poter essere di nuovo “attivi”; le donne invece possono avere più orgasmi nel corso di un rapporto – anche multipli. Questa differenza è importante ed è spesso causa di dissapori tra le lenzuola.

Se hai il timore di durare poco e di fare brutta figura con la tua nuova fiamma – ma anche se sei felicemente sposato e vuoi fare felice la tua lei a letto – , ecco alcuni consigli da ricordare.

Prendi il controllo della situazione. Solitamente quando è l’uomo a decidere la velocità del rapporto e il grado di penetrazione, riesce più facilmente a durare di più. Per questo motivo, se vuoi farla felice più a lungo, mettiti sopra di lei e gestisci la situazione.

Non aver paura di fermarla. Se lei si sta muovendo sopra di te e ti senti quasi all’orgasmo, non aver paura di dirglielo e di fermarla, oltre che magari di cambiare posizione.

Cambia frequenza e velocità. Il ritmo che mantieni a letto è importante. Cambiare frequenza e velocità delle tue spinte ti permetterà, da un lato, di controllarto meglio e di durare di più, dall’altro la farà felice perché sarà una piacevole novità. Alterna spinte più veloci e profonde a quelle più delicate.

Masturbati in maniera regolare. Se è un po’ di tempo che non eiaculi, una volta a letto ti sarà più difficile controllarti. Per questo motivo dovresti masturbarti in maniera regolare. Bonus tip: se lo fai prima di un rapporto, assicurati che passino almeno 30-60 minuti.

Sviluppa i muscoli pelvici. Avere dei muscoli pelvici sviluppati aiuta a controllare anche l’orgasmo. Come puoi fare? Interrompiti mentre stai urinando e starai già allenando quei muscoli che poi ti serviranno per ritardare l’orgasmo.
Parla con un esperto. Se nulla di tutto questo funziona e temi di soffrire di eiaculazione precoce, ti consigliamo di parlare con un esperto. Le motivazioni potrebbero essere psicologiche – ansia, ad esempio – e un dottore sarà in grado di aiutarti.

2 Comments

Leave a Reply